Archive for microespressioni

Come interpretare il Linguaggio del corpo

Corso Linguaggio del Corpo e Micro-espressioni Prossimi incontri: Rieti, 3 e 4 MARZO 2018 Vieni a scoprire vere e proprie tecniche all’avanguardia per svelare gli inganni, con docenti esperti, tra i migliori in Italia. Formae Mentis è l’unico centro in Italia affiliato a Humintell (USA) del dr. Matsumoto   Diventa più abile a capire le persone e a scoprire le menzogne   Il linguaggio del corpo permette di decifrare la comunicazione […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Le Sette Emozioni di base: le conosci?

Oggi proponiamo un bellissimo articolo sulle microespressioni tratto dal nostro partner statunitense Humintell, parla delle emozioni universali e come riconoscerle. Quali sono esattamente le emozioni di base e come/dove possiamo individuare nel volto umano le altre emozioni come: la vergogna, la colpa e l’orgoglio? Molto viene svelato in quest post della Humintell. Ricordo che la società Humintell ha software avanzati per il riconoscimento delle emozioni (che potete trovare anche qui […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Per capire meglio le emozioni, meglio affidarsi al linguaggio del corpo e poco alle espressioni facciali

A differenza di quanto si potrebbe credere, se normalmente l’espressione del volto sia essenziale per interpretare lo stato d’animo di chi ci è di fronte, questo non vale per le emozioni molto intense. (vedi l’articolo Body Cues, Not Facial Expressions, Discriminate Between Intense Positive and Negative Emotions) Se pensate che si possa giudicare qualcuno dalle sue espressioni facciali e capire se ha vinto o no alla lotteria, è il caso che cambiate idea, infatti […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Chi capisce il linguaggio del corpo?

Questa è una cosa che mi chiedono in tanti: se il linguaggio del corpo è conosciuto solo da pochissimi studiosi, a cosa serve per davvero? Cioè, se devo preoccuparmi solo degli esperti, non serve controllare come mi muovo, giusto? Vorremmo fosse così! Il linguaggio del corpo però è una funzione automatica, e automaticamente è compresa da chiunque. Si tratta quindi di un vero e proprio linguaggio universale, anche se, in […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Esercizio 14 – Linguaggio del corpo: aumento ammiccamento palpebre

Il ricercatore giapponese Kyosue Fukuda è un personaggio molto importante nel mondo del body language. Durante i nostri corsi lo citiamo sempre, soprattutto quando parliamo del ruolo degli occhi, nelle menzogne. Fukuda ha individuato infatti, tra i segnali di menzogna, il cosiddetto: aumento dell’ammiccamento delle palpebre. Per accertare l’importanza di questo indizio, Fukuda ha reclutato un gruppo di 10 persone. A ogni partecipante venivano mostrato sullo schermo di un computer un […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Come riconoscere le micro-espressioni facciali

Una micro-espressione è una breve ed involontaria espressione del viso che manifestiamo quando cerchiamo di nascondere un’emozione. Le microespressioni sono manifestazione emotive rapidissime, tanto che sono difficilissime da individuare e spesso si “inciampa” in errori di decodifica, ma con un buon allenamento è facile riconoscerle in una frazione di secondo. Uno strumento utile al loro riconoscimento (oltre che un buon corso in aula con docenti specializzati) lo può fornire la […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Perché se sei uno psicologo devi conoscere il linguaggio del corpo?

Il linguaggio del corpo si riferisce a tutta una serie di segnali non verbali, spesso involontari ed inconsapevoli. Per nascondere i veri sentimenti  e cioè “falsificare” il linguaggio del viso o del corpo, bisognerebbe riuscire a controllare ogni singolo muscolo facciale, cosa ovviamente non possibile. Il corpo quindi è indice di verità, ma allora, perché ci sono professionisti che ne sottovalutano l’importanza? Conosco molti psicoterapeuti che dicono di conoscere bene il […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Parliamo di Emozioni

Quali sono quelle identificabili dal linguaggio del corpo? Paura, sorpresa, ira, gioia, tristezza, disgusto. E fin qui le conoscete tutti, così come chi le ha catalogate, ovvero il dr. Paul Ekman, giusto? Sbagliato. Colui che per primo notò queste espressioni fu un altro celeberrimo scienziato, niente popò di meno che l’immenso Charles Darwin! Proprio così, l’illustre naturalista le aveva registrate negli animali da lui osservate, e poi verificate nell’essere umano. […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Asimmetria e menzogne

Questo lunedi il post della settimana è curioso. Vuole rispondere ad una domanda semplice: Può un’asimmetria facciale svelare una bugia? La risposta è si! O meglio. E’ molto probabile che un’asimmetria nasconda una emozione che non sia sincera (cioè falsa). In che modo? Quali sono le ricerche che sono alla base di questa teoria?   Le ricerche sono molte, le più importanti sono due e sono riportate nel libro Prova a […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Emozioni e comunicazione non verbale

Quanto più entrano in gioco le emozioni, tanto più sarà accentuato il nostro linguaggio non verbale, perché la comunicazione non verbale è in stretta relazione con le nostre emozioni più profonde, le nostre paure, le ansie o le gioie, le quali vengono trasmesse principalmente dal nostro corpo. È quindi importante che ci sia congruenza tra verbale, paraverbale e non verbale, è opportuno che il contenuto del messaggio sia coerente con […]

Leggi tutto...
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

call formaementis