Come usare le parole per vivere meglio

vivere
Ti chiedi mai quale è la persona con la quale parliamo di più in assoluto, tutti i giorni della nostra vita?
Esatto!
Siamo noi stessi.

Il nostro dialogo interiore è fatto di pensieri che a loro volta suscitano immagini ed emozioni.
Le immagini possono generare pensieri positivi, rilassanti o anche ansie, preoccupazioni.
La conversazione negativa influisce sulle circostanze, rendendole ostili.

La comunicazione verso gli altri è importante, ma la comunicazione verso noi stessi lo è ancora di più.
Non possiamo usare frasi del tipo:

  • Questa volta non finirà come l’ultima volta
  • Questa volta sono preparata e non posso fare una brutta figura
  • Stavolta non devo prendere un brutto voto.
  • Stavolta non devo fare scena muta come è successo l’ultima volta
  • Stavolta non mi farò prendere dall’ansia

Sai perché la comunicazione usata in questo modo non può essere persuasiva per l’ inconscio?

Per il semplice fatto che la nostra mente non conosce il significato della parola “non…”, e te lo dimostro subito:
prova a NON pensare, mi raccomando NON pensare ad una gatto che miagola, oppure NON pensare ad un cane che scodinzola.

Cosa è accaduto?

Sono certo che alla tua mente è arrivata l’immagine di un gatto e poi quella di un cane. Allo stesso modo, quali immagini credi siano arrivano nella tu mente quando ti parli in quel modo?

*********************
Hai domande specifiche sul miglioramento personale?
Allora usa il nostro FORUM e apri una discussione
==> Clicca qui per andare al Forum <===
*********************

Stesso discorso lo troviamo nella vendita, infatti i venditori sanno che tra i peggiori modi di cominciare un discorso ci sono le parole denominate a “valenza negativa”.
Quali sono?

Di certo tutte quelle parole che fanno iniziare male la comunicazione, del tipo:

 Le rubo soltanto un minuto: la parola “rubo” fa arrivare al cervello l’immagine di una persona che fa perdere tempo, e solo chi non è importante fa perdere del tempo. Un cliente che ascolta queste parole, anche se inconsapevolmente, ne avverte la suggestione negativa.

 Non vorrei disturbare: anche qui il venditore evoca il senso di disturbo che vorrebbe evitare.

 Disturbo?

 Non l’annoierò: anche in questo caso la frase richiama nella mente del cliente che ascolta, uno stato emotivo di noia.

 Non vorrei che pensasse che io sia qui per farle acquistare qualcosa

*********************************
Se vuoi, puoi iscriverti alla nostra newsletter, dove pubblichiamo quasi tutte le settimane alcune “pillole” sul miglioramento personale.

newsletterSe non vuoi iscriverti, ma vuoi essere solo aggiornato sui nuovi post che periodicamente pubblichiamo sul blog, allora clicca qui sotto per riceverli automaticamente e gratis, nella tua mail.


 

********************************

 

E’ bene quindi usare parole positive, che facciano affiorare solo emozioni gradevoli.

I pensieri evocano parole, che a loro volta sono cariche emotivamente.

Faccio un esempio: se dico ad una persona «Non credo ce la fai ad arrivare in orario» o le dico «Non sei una persona puntuale», esprimo lo  stesso concetto, ma da un punto di vista emozionale diverso.

Impariamo ad usare le parole di ogni giorno, il nostro stato d’animo di certo ne gioverà e con esso anche la nostra qualità della vita.

Il libro per approfondire questo post è ” Perchè succede tutto a me? – edizioni Franco angeli

9be448bc6d_8485633_medGRATIS per TE

In un ebook le basi del Linguaggio del corpo

 Scopri i segreti del Linguaggio del Corpo e la comunicazione uomo-donna
- clicca qui -


 

download

Se hai letto questo post fin qui, che ne dici di scaricare del materiale extra?
Ad esempio una bella immagine, con delle belle parole positive, che ti aiuteranno a sorridere al nuovo giorno? E’ gratis, scarica il contenuto extra mettendo la tua mail qui sotto:

 

 

Follow me

Formae Mentis group

Formae Mentis Group è la sinergia di potenziale umano e di persone che si sono formate ad alti livelli nei campi del linguaggio del corpo, ipnosi, microespressioni facciali, comunicazione avanzata e PNL. Struttura creata da Fabio Pandiscia, oggi tra le migliori in Italia per corsi sul linguaggio del corpo e microespressioni. Formae Mentis è affiliatoHumintell (USA)
Follow me
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenti dai social

commenti

One comment

  1. Simone scrive:

    Questa volta non finirà come l’ultima volta
    Questa volta sono preparata e non posso fare una brutta figura
    Stavolta non devo prendere un brutto voto.
    Stavolta non devo fare scena muta come è successo l’ultima volta
    Stavolta non mi farò prendere dall’ansia
    Verissimo, soprattutto quando ci prepariamo per un intervento in pubblico. Esprimendo i pensieri in negativo inviamo messaggi negativi al nostro subconscio e le emozioni che ne verranno fuori saranno negative.
    Quindi siamo positivi!!!
    Grazie degli utili consigli.

Commenti dai social

commenti

Rispondi

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

call formaementis