Emozioni facciali nell’orgasmo

Non è facile condurre uno studio scientifico serio sull’orgasmo.

Occorre trovare volontari disposti ad averne uno in laboratorio, all’interno di una macchina per imaging cerebrale, in cui ogni minimo movimento del capo rischia di falsare i dati.

Però le immagini di alcuni studi hanno messo in evidenza che nel momento dell’orgasmo le emozioni che si possono leggere sul viso, se usiamo il sistema di decodifica delle emozioni faciali più famoso del mondo (F.A.C.S.) non sembrano esprimere gioia, come si potrebbe pensare.

Molti sono i fotografi che si sono impegnati in questo campo, ad esempio c’è il famoso progetto di  Albert Pocej, fotografo lituano, che ha fotografato l’orgasmo femminile attraverso una 1fotografia sperimentale, fatta su 15 donne – clicca qui per vedere alcune foto scattate da Albert –

 

Qui sulla destra una delle tante foto del fotografo lituano.

 

Le facce da orgasmo, se vogliamo chiamarle cosi, non mostrano quello che nel mondo delle emozioni universali si avvicina alla codifica facs della gioia, dove troviamo impegnate le classiche unità d’azione del viso AU 6+12+25.

Queste facce hanno particolari movimenti muscolari tipici di altre emozioni, tra queste le più ricorrenti sono: paura, tristezza, rabbia e disgusto.

Incredibile vero?

In un altro studio – clicca qui – apparso anche sul Journal of Nonverbal Behavior i ricercatori hanno analizzato il comportamento facciale di 100 volontari che hanno registrato le proprie espressioni video durante l’esperienza di un episodio di eccitazione sessuale che si è concluso in un orgasmo e poi hanno pubblicato il loro video su un sito Internet.

Quattro periodi di osservazione distinti dai videoclip sono stati analizzati e codificati tramite il FACS (Facial Action Coding System, Ekman e Friesen 1978 ).

Sono state trovate nove combinazioni di movimenti muscolari comuni a tutti i partecipanti.

Queste combinazioni erano coerenti con le espressioni facciali dell’eccitazione sessuale descritte da Masters e Johnson (Human Response Human, 1966 ), e comprendevano i movimenti muscolari base dell’espressione del disgusto e della rabbia (Prkachin, Pain, 51, 297-306, 1992 ).

 

 

TelegramBadge

 

Il progetto Orgasm

 

Un altro fotografo ha intrapreso il progetto di “immortalare” i visi di alcune modelle durante un orgasmo, Orgasm è infatti il titolo di una serie di ritratti dell’artista argentino Diego Beyro.

La provocatoria serie di immagini, dipinte su lenzuola, riflette le intense espressioni delle persone nel momento dell’orgasmo.

L’opera di Beyro esplora la manifestazione di emozioni e sentimenti attraverso l’espressioni facciali.

Come si può notare nelle foto dell’artista, le persone al momento dell’orgasmo, manifestano espressioni facciali tipiche delle emozioni della rabbia e della tristezza, in pratica vengono confermati gli stessi risultati della ricerca scientifica citata sopra.

 

Alcune foto del progetto Orgasm

 

2    3

In conclusione, le ricerche che abbiamo citate (e ce ne sono molte altre, basta fare una rapida ricerca sul web) descrivono i movimenti facciali nell’orgasmo, ma non spiegano come mai avvengono, o meglio, perchè i movimenti muscolari in questione sembrano appartenere ad emozioni come la paura o la rabbia, la tristezza o il disgusto.

E voi? Che idea vi siete fatti? Quali spiegazioni, o conferme, in base alle esperienze personali, potete dare?

Vi saluto, con curiosità….Fabio.

Linguaggio del corpo

———————————————————

Continua a seguirci sui social

Linkedin   – Gruppo Linguaggio del corpo
Telegram  http://telegram.me/formaementis

———————————————————

 

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me

Latest posts by Fabio Pandiscia (see all)

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenti dai social

commenti

Rispondi

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers:

call formaementis